fbpx

HAI DEI CLIENTI CHE DOPO LA PROVA NEI CAMERINI VANNO VIA SENZA COMPRARE? 

 

ECCO LA SOLUZIONE!

 

Ti è mai capitato che un cliente entri nel tuo negozio, passi anche decine di minuti a provare abiti e poi esca senza manco accennare ad un saluto?

 

Oggi capita sempre più spesso che ci sono persone che entrano nei negozi solo ed unicamente per provare i vestiti, uscendo e successivamente, comprando lo stesso vestito su amazon, zalando, Bonprix o qualche altro e-commerce.

 

Questo fenomeno, infatti, ha un vero e proprio nome: Showrooming.

 
 

Se te lo stai chiedendo quindi, eccoti la risposta: non è qualcosa che capita solamente a te, ma è un fenomeno che sta acquisendo delle dimensioni sempre più grandi.

 

Infatti:

 

 In collaborazione con Nielsen, Google ha esaminato oltre 6000 ricerche effettuate su mobile per analizzare tutto il processo decisionale dei consumatori. Da questo studio sono emersi alcuni dati interessanti:

 

1.    l’88% dei clic sugli annunci della rete di ricerca per dispositivi mobili è incrementale rispetto ai clic organici.

2.    In alcuni settori, questa cifra può raggiungere anche il 97%.

3.    Il 50% degli utenti che effettua una ricerca da mobile, conclude l’acquisto entro 3 ore da desktop.

4.    L’80% degli utenti che utilizza lo smartphone, lo fa per acquistare qualcosa.

5.    L’80% di chi acquista tramite smartphone, effettua ricerche su mobile proprio mentre è in un negozio fisico

Come vedi quindi, non si tratta di una moda, bensì di una vera e propria nuova tendenza che prende sempre più piede.

 

Con la pandemia globale, inoltre, questo problema sarà ancora più accentuato, facendo sì che le persone pensino solo ad acquistare online in piena sicurezza e senza nessun rischio per la loro salute.

 

Dopo la fine del primo lock down, per esempio, causa alcune norme o politiche di alcuni negozi, era possibile solo comprare i capi, senza la possibilità di provarli.

 

Ora analizziamo insieme delle domande che ti faranno riflettere:

 
  • Per quale motivo, a queste condizioni, un cliente dovrebbe comprare in un negozio fisico, quando comodamente seduto a casa sua, può effettuare l’acquisto?
  • Per quale motivo un cliente dovrebbe comprare da te, lo stesso prodotto che può comprare online, avendo anche più garanzie e meno sbattimento?

So già che a questo punto potresti dire cose tipo:

 

“E’ colpa dei colossi degli e-commerce, è colpa dello stato e delle tasse che non ti consentono di applicare dei prezzi competitivi rispetto agli store online, oppure è colpa delle persone che ormai si sono fatte abbindolare da quello che leggono online.”

 

Bene.

 

Da un punto di vista umano, sono d’accordo con te, hai pienamente ragione, la situazione è veramente difficile e sicuramente il periodo è complicato.

 

Dal punto di vista del business però devo dirti che stai sbagliando.

 

Stai sbagliando perché nonostante tutte le tue obiezioni, il dato di fatto è che stai vendendo non quanto vorresti.

 

Potrei stare ore a metterti una mano sulla spalla, e a farti delle carezze rassicurandoti, tu ti sentiresti capito, ma dopo qualche ora le mie parole non sarebbero servite a nulla, oppure potrei fare quello che sarebbe più giusto: farti aprire gli occhi.

 

Le tendenze del mercato sono cambiate sempre di più, e purtroppo nessuno ti ha preso per mano facendoti capire quali sono le cose che dovevi capire se non volevi rimanere indietro con la tua attività.

 

Tasse da pagare, fornitori da gestire, collaboratori a cui pagare lo stipendio, collezioni da scegliere, vetrine da allestire.

Il tuo lavoro è fatto di tutte queste cose e molte altre ancora, è normale che tu abbia perso dei pezzi per la strada… ma non preoccuparti, con questi miei articoli, io voglio proprio fare questo: darti una mano concreta!

 

Tornando quindi al discorso dello showrooming, se ti stai chiedendo “Morales, ma come posso contrastare questo fenomeno?”

 

La risposta è: devi essere differente, devi differenziarti!

 

Ti faccio un ragionamento molto semplice: se vendi una maglietta X che vende tale e quale anche Amazon o Zalando, perché mai il cliente dovrebbe prenderla da te?

 

Non la prenderà.

 

Non la prenderà poiché tu non riuscirai mai ad essere competitivo con i grandi eCommerce. e quindi in automatico verrai schiacciato.

 

C’è’ però una soluzione: devi adottare una strategia differente!

 

E qui mi tocca essere schietto, ti prego di non prenderla a male: fin quando baserai la tua strategia di vendita sul prezzo, fallirai.

 

Il prezzo può essere una delle strategie, ma sebbene è quella che preferisco di meno, è una delle, non LA STRATEGIA

 

Non c’è un modo diverso per dirtelo…ci sono troppe attività che vendono abbigliamento, ma se vuoi avere un business che possa sconfiggere anche la pandemia, si perché il metodo flow ti dà anche delle strategia da usare per continuare a vendere con il negozio chiuso, devi essere differente.

Immagina per un secondo il tuo negozio sia specializzato in un settore specifico, immagina che tu sei così specializzato in quello che vendi, che i clienti ti prendono come un vero e proprio punto di riferimento, non un negozio qualsiasi, ma un punto di riferimento.

 

Ecco, il segreto è proprio questo: differenziarsi!

 

Ora ti do qualcosa di pratico che spero tu faccia!

 

Prendi un foglio bianco, o anche apri una pagina word.

 

Scrivi queste domande:

Quali sono i clienti con cui lavoro più piacevolmente?

Quali sono i clienti che costituiscono la maggior parte delle mie entrate?

Che cosa mi piace fare?

In cosa mi ritengo brava/o?

Perché dovrebbe scegliere me il cliente invece che un altro negozio?

Posso migliorare qualcosa nella mia attività?

C’è qualche critica che ho ricevuto che può servire a migliorare?

Il consiglio che voglio darti è:

 

Scrivi con il cuore.

 

La prima volta che ho fatto questo esercizio, mi sentivo giudicato da me stesso, ho messo in evidenza tutti i lati positivi per “uscirne” nel modo più bello possibile…

 

Ho capito però che era inutile, anzi, facendo questa cosa non mi ero aiutato per nulla.

 

Così a distanza di qualche settimana, l’ho rifatto, cercando di essere il più sincero possibile e questa cosa mi ha aiutato molto.

 

Ricorda, questo esercizio, ha il fine di migliorarti, non sentirti mai giudicato, anzi, sii spietato con te stesso, ne vale del miglioramento della tua attività

 

Se vuoi saperne di più, clicca su questo link e inizia ad accedere al mio videocorso GRATIS che ho creato per te, su “Come usare i video per vendere di più” all’interno di quasi 1 ora di corso ti parlerò del modo migliore in cui puoi usare i video, avrai un tutorial gratuito su come montare un video solo con il cellulare e una checklist per non dimenticare nulla, ogni volta che farai un video!

Che aspetti?

Ci vediamo dentro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.